Arte rupestre

Bubalino

Parliamo qui di stili invece che di periodi perché è essenzialmente in base a un criterio stilistico che si riconoscono le opere dei vari periodi. Va comunque evidenziato che gli stili qui menzionati sono stati prevalentemente definiti per il Sahara centrale e che, quindi, possono essere poco identificabili nelle altre regioni sahariane.

Bubalin

Questo stile, definito da Monod (1932) e ripreso da Lhote, prende il nome da alcune raffigurazioni di "bubalus antiquus" (Pelorovis antiquus), estinto probabilmente nel II millennio BC.

Quasi tutti i ricercatori concordano nel ritenere che questo stile sia costituito esclusivamente da incisioni, a tratto largo, lisciato e abbastanza profondo con patina totale o almeno scura.

Le raffigurazioni degli animali sono prevalentemente naturalistiche con dettagli anatomici curati e prospettiva stilizzata.

 
   

Bubalus antiquus di I-n-Habeter - Messak Settafet - Libia.


Terantropo del w. Taleshut. Messak Settafet - Libia.

Sui soggetti rappresentati risulta invece un'evidente discrepanza fra gli studiosi. Mentre Mori ritiene che la fauna rappresentata in questo stile sia solo quella selvaggia, Lhote e Aumassip includono anche alcune incisioni di bovidi domestici nello stile "Bubalino". Muzzolini, seguendo alcune osservazioni di Graziosi, ritiene che la tesi di Mori sia arbitraria perché trova, negli stessi siti, numerosi animali domestici (bovidi) raffigurati con tecnica, stile e patina uguali a quelli della fauna selvaggia.

Elefanti, giraffe e bovini sulla medesima parete. Notate il collare, chiaro indice di domesticazione, sul bovino di sinistra. W. Tillizaghen - Messak Settafet - Libia.


Normalmente i personaggi associati alla fauna selvaggia sono piccoli e rappresentati con pochi dettagli. Sovente, invece, i terantropi sono raffigurati di grandi dimensioni e con dovizia di dettagli.

Distribuzione geografica accertata: Atlante sahariano, Ahaggar (Hoggar), Tassili-n-Ajjer, Fezzan sud occidentale, Djado, Tibesti nord occidentale.
 

 

Elefante di stile bubalino seguito da un piccolo personaggio schematico.
In Galguien - Messak Settafet - Libia.

 

Grande personaggio che tocca un bubalus antiquus.
O. Djerat - Tassili-n- Ajjer - Algeria.

 

∆ Inizio pagina ∆

Accoglienza | AARS | Deontologia | Pubblicazioni | Rupestre | Club AARS | Links |
Ultima messa a punto di questo sito 20.12.2014