Arte rupestre

Bovidiano - Pastorale

Pitture


Queste hanno un'elevata variabilità stilistica dovuta sia alla loro vastissima distribuzione geografica che alla rapida evoluzione socio-culturale dei gruppi di pastori che adeguavano il loro stile di vita a condizioni ambientali mutevoli. Migrazioni di diverse popolazioni, che si sono succedute sul medesimo territorio, potrebbero inoltre aver influito su questa variabilità stilistica.

Mori (1998, 2000), che limita la sua indagine all'Acacus, riconosce tre successive fasi valide sia per le pitture sia per le incisioni:



Pastori di Uan Tabu.
Acacus - Libia.

Pastorale recente:
Pastori di Ti-n-Anneuin e Ti-n-Lalan, pastori longilinei di possibile origine nilo-camitica.

 

 

 


Pastori di Ti-n-Anneuin.
Acacus - Libia.

Pastorale antico e medio:
Pastorale di Uan Tabu, pastori di possibile origine subequatoriale. Pastorale di Uan Amil, pastori mediterranei.







Pastori di Uan Amil.
Acacus - Libia.

Muzzolini (1989, 1995), che ambisce estendere la sua classificazione a tutto il Sahara, ha identificato nel Tassili-n-Ajjer, e poi esteso in parte all'Acacus, le seguenti "scuole", qui elencate in sequenza cronologica dalla più antica alla più recente:

Sefar-Ozanaré: pitture a tinta unita con personaggi di tipo negroide. Circa contemporanee delle "Teste Rotonde" e delle incisioni bubaline.

Abaniora: pitture prevalentemente a tinta unita, personaggi talvolta somiglianti agli attuali Peul.

Personaggi Abaniora.
Abaniora - Tassili di Tamrit - Algeria.
 

Cacciatore Sefar-Ozanaré. Sefar - Tassili di Tamrit - Algeria.

     

Iheren-Tahilahi: pitture al tratto (qualche volta con l'utilizzo della tinta unita all'interno del tratto), personaggi esclusivamente europoidi saltuariamente armati di giavellotto. Secondo Muzzolini questo stile corrisponde a quello di Uan Amil definito da Mori.

Pastori di Ti-n-Anneuin: Muzzolini conserva la definizione di Mori, rileva che questo stile è frequente, oltre che nell'Acacus, anche nel Tassili settentrionale e nota che corrisponde alla transizione con il periodo cavallino.

 

Personaggio Ti-n-Anneuin.
W. Kessan - Acacus - Libia.
 

Personaggi Iheren-Tahilahi. Tahilahi - Tassili centrale - Algeria..

Incisioni

La variabilità stilistica delle incisioni è necessariamente più limitata di quella delle pitture; quest'ultima forma espressiva permette infatti di rappresentare dei dettagli che difficilmente potrebbero essere riprodotti con incisioni su superfici naturali disomogenee. Mori, che comunque si limita all'Acacus, afferma che la classificazione delle pitture pastorali può estendersi anche ai graffiti. Muzzolini, ingloba lo stile "Tazina", o bubalino schematico nelle incisioni pre-cavalline. L'area di distribuzione di questi graffiti è molto vasta, ricalca approssimativamente quella del bubalino, ed abbraccia praticamente tutto il Sahara.

Pastore seguito da una capra. Incisione classificata da Mori nel Pastorale medio.
W. Imha - Acacus - Libia.
 

Bovino Tazina seguito da due personaggi incisi in uno stile diverso, probabilmente più recenti.
El Awrer - Messak - Libia.

∆ Inizio pagina ∆

Accoglienza | AARS | Deontologia | Pubblicazioni | Rupestre | Club AARS | Links |
Ultima messa a punto di questo sito 20.12.2014